“Samuele Telari fa parte di quella generazione di artisti italiani sorprendenti, che grazie alla travolgente musicalità travalicano la natura dello strumento che imbracciano: il suo Bach diventa organo, la Gubajdulina preghiera mistica, Saint-Saens un’orchestra infuocata. Suggestiva l’evocazione del pittore Lorenzo Indrimi del compositore Domenico Turi.”

Carla Moreni, Il Sole 24 Ore

Limes, Samuele Telari, bayan, 1 cd, VDM Records

 

 

 

Il disco del sole

Leave a Reply

Your email address will not be published.